lunedì 4 settembre 2017

Coach strategico _Roberta Milanese Paolo Mordazzi

Introduzione:

 

Come prima cosa, ho comprato questo libro per migliorare me stesso. Visto che gli altri non li posso cambiare, cambio io. Se fai sempre la stessa cosa, otterrai quello che hai sempre ottenuto. Sembra una frase stupida e fine a se stessa ma fa riflettere. Ogni volta che proferisco parola, un certo Francesco mi offende sempre. Questo libro mi ha insegno come cambiare e ribaltare la situazione. Prima parlavo sempre e volentieri adesso capendo com’è il soggetto mi limito a rispondere alle domande senza aggiungere altro. Insomma cme insegna il libro autoinganno la mia mente. Cosi facendo il rapporto con Francesco è migliorata a dire la verità. Adesso usando questi consigli devo migliorare altre situazioni. Poco alla volta nessuno mi corre dietro. Adesso che ho scritto l’introduzione, posso passare direttamente alla recensione del libro. 

 

Eccoci qui a parlare del libro. Onestamente non mi ricordo da chi mi è stato suggerito. Mi ricordo solo che dopo aver visto questo libro, ho aperto la pagina di Amazon e poi l'ho comprato.  Come ripeto, ho imparato tante cose. Visto che non posso cambiare gli altri, cambio io e il mio modo di interagire. Devo dire che, è scritto bene e la sintassi è comprensibile. Fa un sacco di esempi e aiuta se stessi e forse eventuali pazienti se farai lo psicologo.* Forse adesso che ci penso può essere proprio che me l'ha consigliato questa mia amica psicologa il libro. 
Tralasciando questo dettaglio, torniamo al libro. Certo che li darei un bel quattro stelle. C'è da dire che a volte è un po ripetitivo, "...come abbiamo visto nel testo precedente..." ma oltre a questo piccolo dettaglio insignificante posso anche consigliarlo a tutti.li
Quindi se volete comprarlo ve lo consiglio vivamente. Sicuramente rispetto ai libri fini a se stessi che ne ho letti tanti, questo non è proprio da buttare. Anzi vedo di conservarlo in primo piano in modo che se posso lo aprirò quando serve all'occorrenza. 
Ho comprato anche altri libri che sto leggendo e appena posso  li recensisco tutti. Anzi appena mi sistemo meglio la mia libreria, metto i libri da rileggere in primo piano. 
Adesso che ho finito di recensire, torno nel mio habitat e torno a leggere gli altri libri per poi recensirli. Arrivederci e alla prossima recensione.


*Per chi non lo sapesse, per diventare psicologo, non basta una laurea ma una registrazione all'albo degli psicologi. C'è gente che solo perchè ha una laurea si spaccia tale. Così per architetti, medici e tutte quelle professioni dov'è richiesta una laurea. Mi è capitato personalmente per questo ci tengo a precisarlo. Un presunto psicologo, senza registrazione alcuna, voleva dare consigli.Ho un amica psicologa e anche se non ci stava bisogno, ho controllato il suo numero di registrazione all'albo. Lei ci stava, quella di un certo Mario, (non faccio il cognome per privacy), non ci stava. 

 

 

 

Nessun commento:

Posta un commento